TELOS BIANCO VENETO IGT 2018 TENUTA SANT’ANTONIO

13.40

Disponibile

Chiudi
Cantine

Cantine

TENUTA SANT'ANTONIO

Tenuta Sant'Antonio sorge qui, tra le dolci colline delle vallate di Illasi e Mezzane, dove il clima è mite e gode dei benefici del Lago di Garda. Armando, Tiziano, Paolo e Massimo Castagnedi: quattro fratelli e una sola passione che nasce nelle vigne paterne di San Zeno di Colognola ai Colli, nella Valpolicella dove si producono i più famosi vini scaligeri: Amarone, Valpolicella, Soave. Nel 1989 la scelta, coraggiosa e lungimirante, di acquistare una proprietà nei Monti Garbi mette le basi per quella che oggi è una tenuta agricola conosciuta in tutto il mondo e produttrice di grandi eccellenze vinicole, con oltre cento ettari coltivati e un centro per l'affinamento all'avanguardia. È qui che crescono le varietà Corvinone, Corvina e Rondinella. Ma anche Garganega, Trebbiano di Soave e Chardonnay. È qui che i sogni diventano realtà. E anche grandi vini, come Amarone, Valpolicella e Soave.
Chiudi
Informazioni aggiuntive
Peso9 kg
Annata

Cantine

Formato

0.75l

Provenienza

TELOS BIANCO VENETO IGT TENUTA SANT’ANTONIO

La famiglia Castagnedi aveva un obbiettivo, quello di produrre un vino rosso naturale e sano, Da questo il nome Tèlos che in Greco significa appunto obbiettivo finale. E’ però anche l’acronimo di cinque parole: territorio, energia, lavoro, operatività, sole, che poi più che parole sono concetti e fanno capire quanto questa Famiglia sia attenta ad ogni singolo ciclo evolutivo, del vino ma anche della natura. “Télos” Bianco rappresenta una delle ultime sfide intraprese dalla Tenuta Sant’Antonio, realizzato dalla Tenuta Sant’Antonio unendo a un 80% di Garganega un 20% di un vitigno internazionale a bacca bianca, lo Chardonnay. Le viti di queste due varietà, la cui età si aggira intorno ai 20-25 anni, vengono allevate con il sistema della pergola e del guyot, all’interno di parcelle di vigneti ricche di ghiaia. I grappoli, accuratamente selezionati durante la fase della vendemmia, vengono diraspati, e gli acini subiscono una pressatura soffice a freddo in assenza di ossigeno; il mosto ottenuto fermenta in contenitori d’acciaio a temperatura controllata. Il vino rimane a riposare in acciaio per alcuni mesi, sino a quando non è pronto per venire imbottigliato. Durante tutto il processo di vinificazione non si aggiungono solfiti.

2018

Annata

0,75L

Formato

VITIGNO

Garganega 80%, Chardonnay 20%

GRADAZIONE

12.5% Vol.

AFFINAMENTO

Alcuni mesi in acciaio

Abbinamenti Consigliati

Antipasti di Pesce

crostacei

Sushi

sushi

Pesce in Umido

Pesce

Aperitivo

antipasti

Premi Ufficiali

Luca Maroni

93/100

Futurodivino

premio futurodivino 3